giovedì 20 luglio 2017

L'enigmatica insegna di Malcolm il tipografo

Le prime immagini della tanto attesa tipografia della terza stagione di Outlander hanno acceso la curiosità di molti fan della serie; non solo per quanto riguarda l'incontro tra Jamie e Claire a cui farà da location, ma anche per delle piccole curiosità.
Al comic con di San Diego è stata appesa una riproduzione di quella insegna e in molti l'hanno fotografata...l'avete osservata bene?
E' piena di simboli e non solo.


Il primo che salta all'occhio è forse quello più grande: il simbolo massonico di squadra e compasso.
Per chi non lo sapesse, in Voyager, scopriremo insieme a Claire, che Jamie durante gli anni della separazione è entrato a contatto con la Massoneria entrandone a far parte. Ma questo non è l'unico simbolo massonico: stilizzato è possibile vedere anche il fiore d'acacia, il loro simbolo floreale.

Nella prosecuzione della saga si farà ancora riferimento ad essa e più volte l'appartenza a questo gruppo sarà molto utile per risolvere spinose questioni...


In alto a destra e sinistra possiamo invece vedere due simboli astronomici: Giove e Saturno nella parte alta e la Terra nella parte centrale.
Giove è sin dall'antichità il pianeta simbolo di fortuna ed espansione mentre sul lato opposto abbiamo Saturno, simbolo dell'inizio delle cose, delle vita: argomenti importanti per i massoni.
I due pianeti hanno anche un'interpretazione più generica che vede Giove, pianeta considerato caldo, annoverato tra gli 'astri buoni' mentre Saturno, considerato invece freddo, tra quelli 'cattivi'; quindi da questo punto di vista, nell'insegna, abbiamo l'ideale contrapposizione tra bene e male al cui centro si trova la terra (che si può vedere nella parte centrale in basso).

La spiegazione di questa simbologia si potrebbe ampliare parecchio se si inizia a pensare anche alla mitologia greca: Gea (la Terra) madre degli dei greci, era la madre di Crono (Saturno), padre di Zeus (Giove). Crono per timore di essere spodestato divorava i figli appena nati. Ma grazie all'aiuto di Gea, Zeus riuscì a cresce abbastanza per contrapporsi al padre e ad imprigionarlo.
Un'ulteriore interpretazione (suggerita da AliciaPadilla), più letteraria, vede in questi simboli il numero '24' e 'th' che in inglese, una volta uniti, indicano il ventiquattresimo... come il capitolo di Voyager in cui Jamie e Claire si riincontrano proprio nella tipografia.

Oltre a questi simboli, ce ne sono due, non molto visibili, ma che entrano nei nostri cuori di fan.
Osservate bene ai lati delle decorazioni che fiancheggiano la terra...notate nulla?
Proprio niente?
...sicuri?
Ci sono una J e una C. Proprio le iniziali dei nostri Jamie e Claire!


Un lavoro non da poco per i designer di Outlander, vero?
Complimentissimi a Jon Gary Steele per la creazione😍


E voi sassenachs, vedete altri simboli nascosti in questa insegna? E cosa rappresentano secondo voi?




- L'immagine dell'insegna utilizzata in questo post è di andeesings

Un Jamie diverso nella nuova foto di Outlander S3

Qualcuno ha bisogno di una seduta dal barbiere (e forse anche di un lungo bagno).
Quando lo show di Starz, Outlander tornerà quest'autunno, Jamie (Sam Heughan) è consumato dalla perdita dopo la sconfitta della battaglia di Culloden e della sua amata Claire (Caitriona Balfe) ritornata nel 20° secolo attraverso le pietre. EW ha ottenuto un'altra sbirciata esclusiva dell'inizio della stagione, quando un abbandonato Jamie si riunisce con il figlio adottivo Fergus (interpretato prima da Romann Berrux e successivamente da César Domboy).
"Non è sè stesso per sei episodi", spiega Heughan. "Non si aspettava di restare vivo. È andato in battaglia per morire. Deve intraprendere un lungo percorso per rendersi conto che è ancora vivo e deve trovare un equilibrio per rimanere tale e scoprire chi è senza Claire".
Fortunatamente, non dovrà rimanere solo per molto tempo. In una delle scene più attese della nuova stagione - basata sul terzo libro della serie di Diana Gabaldon, Voyager - Jamie e Claire si riuniscono con passione in una tipografia di Edimburgo dopo 20 anni di separazione. Scritta dal produttore esecutivo Matthew B. Roberts, la scena è così importante per i fan che il produttore Jon Gary Steele ha inserito qualche piccola chicca che sa di ricompensa. "Vogliamo che dicano, 'Oh mio Dio'. Vogliamo che la amino", dice. "Abbiamo nascosto qualcosa in quella che speriamo essere una sopresa una volta vista sullo schermo".
Oh, lo troveranno.

Stagione 3 di Outlander tornerà il 10 settembre su Starz.

mercoledì 19 luglio 2017

Outlander trailer S3 al microscopio

Il trailer della terza stagione di Outlander: un analisi approfondita.

Si, questo è un trailer soddisfacente! Sono passati più di due mesi da quando STARZ ha rilasciato il primo teaser della stagione 3 di Outlander, e ragazzi è valsa la pena aspettare!  A differenza dell’ultima che mostrava molte immagini da sogno di Jamie (Sam Heughan) che accarezzava la flora della sua patria e Claire (Caitriona Balfe) che corre attraverso l’ospedale come in una scena di Grey’sAnatomy, la sua è pesante – con molti momenti strazianti che coinvolgono la nostra eroina nel futuro. E questa volta, c’è un chiaro perdente: povere Frank, che comincia con un “andrà tutto bene” prima di capire che la sua moglie del XX secolo ha lasciato il cuore nella Scozia del XVIII secolo.
Diamo un’occhiata più da vicino ad alcune delle coinvolgenti immagini dal trailer, rilasciato appena in tempo per l’apparizione molto attesa del cast al San Diego Comic-Con questo venerdì.

Guardate il modo in cui Claire bacia Frank in questo momento del XX secolo dalla premiere della stagione 3! C’è così tanto amore e desiderio dietro quel bacio. Frank avrà l’opportunità di una nuova vita con la sua amata? Purtroppo i fan del libro conoscono la riposta
Hey voi! È tempo per Tobias di avere il suo momento manzo! Mangiati il cuore, Heughan
“Perdi tempo a sognare”. Chiaramente Frank non si riferisce alla sua figlia adottiva, Brianna (Sophie Skelton). Piuttosto vorrebbe che sparisse il ricordo di un certo sexy Highlander. E buona fortuna, amico!
Guardate Claire che stringe la sua Pall Mall mentre cerca di evitare l’uomo che ovviamente con le porta nessun piacere. Sembra felice come Julianne Moore mentre recitava una casalinga suicida in The Hourse – e per questo, io voglio dire BRAVA, Balfe!
Ad essere franchi (senza intendere nessun gioco di parole), ero preoccupata di quanto (o quanto poco) vedremo Bree e Roger (Richard Rankin) in questa nuova stagione. Questo abbraccio sensuale allevia completamente la mia pena e mi fa sperare che vedremo l’inizio di una storia d’amore molto appassionata in questa stagione.

Dannazione sei a casa. Dove sei stato, amico? Oh, giusto – prigoniero
Bene, bene – chi è questa tentatrice? Ovviamente, è Ginevra, la piccola sgualdrina che è fidanzata con Lord Ellesmere e ha bisogno di fare pratica delle sue capacità amatorie con Jamie.
Siamo stati così presi nell’immaginare la scena della tipografia e come la produzione la riutilizzato le navi da Black Sails che abbiamo parlato a malapena di Wil Johnson, ossia JoeAbernathy, un collega di ospedale che diventa amico di Claire nella Boston del XX secolo. Non vediamo l’ora di vedere Claire diventare un chirurgo mentre prende forma un platonico, ma non meno soddisfacente, legame con il suo amico Joe.

Traduzione di Iolanda




Outlander - Season 3 Trailer [Sub Ita] di Outlander_World

Finalmente il trailer di Outlander S3

Buone notizie: Outlander è tornato. 
Notizie negative: Claire e Jamie sono più lontani che mai...di secoli, nello specifico.
Nel ventesimo secolo, Claire ha allevato la figlia di Jamie con Frank, mentre desiderava tornare da lui nel passato. 
Claire troverà un modo per tornare indietro?
Jamie sopravviverà finché non lo farà?
Qualche spettacolo ha mai prodotto dei costumi migliori?
Outlander ritorna il 10 settembre su Starz...
[x]

 Versione corta del trailer sottotitolata in italiano

venerdì 14 luglio 2017

Bees: Degustazione

Ruppi un piccolo pezzo di pane, e ci spalmai con attenzione un sottile strato di pallido miele, e lo porsi a Jamie.
“Assaggia questo. Non così!” Dissi, vedendolo in procinto di divorare il boccone. Si bloccò, il pane per metà in bocca.
“Come devo assaggiarlo, se non lo metto in bocca?” Chiese con circospezione. “Hai pensato a qualche nuovo metodo di ingestione?” Sollevò il boccone fino al naso e annusò con cautela.
“Lentamente. Devi sentirne il sapore,” aggiunsi in tono di rimprovero. “È speciale.”
“Oh.” Chiuse gli occhi e inspirò profondamente. “Be’, ha un profumo raffinato e leggero.” Sollevò le sopracciglia, gli occhi ancora chiusi. “E un bel bouquet, di sicuro…giglio della valle, zucchero bruciato, qualcosa di leggermente aspro, forse…” Si accigliò per la concentrazione, poi aprì gli occhi e mi guardò “Escrementi di api?”
Feci per agguantare il pane, ma lui lo tirò via, se lo infilò in bocca, chiuse gli occhi di nuovo e assunse un’espressone di rapimento mentre masticava.
“Guarda se ti darò mai più miele di ossidendro!” dissi.
Deglutì, e si leccò le labbra pensieroso.
“Ossidendro. Non è quello che hai dato la scorsa settimana Bobby Higgins per farlo andare di corpo?”
“Quelle erano le foglie.” Agitai un barattolo alto sul ripiano centrale. “Sarah Ferguson dice che il miele di ossidendro è tremendamente buono e tremendamente raro, e che la gente di Salem e Cross Creek ti darà un piccolo prosciutto per un barattolo.”
“Davvero?” Guardò il barattolo del miele con maggiore rispetto. “Ed è prodotto dalla tue piccole api, è così?
“Si, ma gli alberi di ossidendro fioriscono solo per sei settimane, e io ho solo un alveare. Questo il motivo per cui è così…”
Un fragore di piedi che entravano nel portico e il botto della porta d’ingresso mi sovrastarono, e l’aria si riempì di voci eccitate di bambini che urlavano, “Nonno!”..”Grand-pere.:!” “…Maighister..!
Jamie sporse la testa nel corridoio.
“Cosa?” disse e i piedi che correvano ebbero una battuta d’arresto, tra esclamazioni e respiri affannosi, in mezzo ai quali colsi una parola: ‘Giubbe rosse!?'

Traduzione di Iolanda

giovedì 13 luglio 2017

Un primo sguardo a Lord John e non solo!

Abbiamo più di una foto per voi, fan di Outlander!
Per prepararvi alla tanto attesa presenza di Outlander al San Diego Comic-Con di venerdì prossimo, abbiamo dato un nuovo primo sguardo esclusivo dalla stagione 3.
E indovinate chi c'è? Lord John Gray!

Abbiamo anche una foto di Claire (Caitriona Balfe) e del marito del ventesimo secolo, Frank (Tobias Menzies) mentre guardano amorevolmente una giovane Brianna.
Quindi ricapitoliamo: dobbiamo aspettarci dei racconti da due secoli quando Outlander farà il suo ritorno sugli schermi nel mese di settembre. Mentre Jamie, che sviluppa un inatteso rapporto con il suo carceriere britannico John Grey (David Berry) dopo la battaglia di Culloden nel 1746, Claire è arrivata nella Boston del 20° secolo per ricominciare il suo matrimonio con Frank e allevare la piccola Brianna, figlia sua e del suo amore Jamie.
Ma adesso arrivano le brutte notizie: ci sarà un certo numero di episodi prima di poter vedere l'infermiera che viaggia nel tempo riunirsi al suo Highlander. Quando i cupidi entreranno in una tipografia scozzese - i fan dei romanzi di Diana Gabaldon sono veramente molto in attesa di questa scena - preparatevi a trattenere il fiato.
"Io, Sam e tutti gli scrittori abbiamo sentito che era molto importante assicurarsi che la scena avesse il tono giusto", racconta la Balfe a EW. "Claire ha avuto il tempo di prepararsi per quello che la potrebbe aspettare e pensa a diversi scenari. Ma per Jamie, questa persona è appena rientrata nella sua vita senza alcun preavviso. Quindi ci sono due persone che cercano di capire come gestire questa situazione."
Outlander ritornerà il 10 settembre sul canale Starz.

mercoledì 12 luglio 2017

Outlander torna su Starz il 10 settembre 2017

Alla fine abbiamo la data della premiere della Stagione 3 di Outlander

Alla fine la notizia su Outlander che stavate aspettando: siamo felici di annunciare che la stagione 3 della racconto dei viaggi nel tempo di Starz tornerà domenica 10 settembre
Si, è giusto – potete segnare la fine di Droughtlander sul vostro calendario.
Tredici nuovi episodi dedicati a Claire e Jamie andranno in onda quest’autunno, e saranno ispirati a Voyager, il terzo degli otto libri di Outlander di Diana Gabaldon.
Qui il poster ufficiale della stagione tre, che mostra Jamie (Sam Heughan) e Claire (Caitriona Balfe) ai lati opposti di una pietra – e in secoli completamente diversi. Claire è negli anni ’60, essendo tornata alla sua vita originaria, e dal marito Frank (Tobias Menzies), mentre Jamie è nel 1700. No, state urlando.

E c’è un live-action esclusivo del poster, che rappresenta Claire e Jamie molto angosciati:
Puoi tornare alla tua vita,” riflette la voce di Claire fuori campo, “ma non sarà mai la stessa cosa. Forse è sufficiente esserci andati una volta. Quanta gente può dire di averlo fatto?


Per quanto possiamo aspettarci, la nuova stagione comincia appena dopo che Claire torna alla sua precedente vita, incinta del figlio di Jamie. Quanto a Jamie lo vedremo nella storica battaglia di Culloden combattere non solo con Black Jack Randall ma anche con il suo dolore per la perdita di Claire. La battaglia sarà epica, dice a Elle.com il creatore Ronald D. Moore: “Sono davvero entusiasta di consegnare al pubblico Culloden dopo aver parlato di questo evento fondamentale per così tanto tempo.”
Moore dice anche che i due stanno ricostruendo la loro vita in maniera indipendente: “riprenderemo la storia e i personaggi all’inizio della serie, offrendo al pubblico una finestra su ciò che è successo a Jamie nella battaglia di Culloden e anche su cosa è successo a Claire nel ventesimo secolo.”
Per cosa i fans dovrebbero essere più emozionati, secondo Moore? “Vedere il modo in cui Jamie e Claire sono cresciuti e cambiati nel corso dei venti anni della loro separazione è una prospettiva molto interessante.” E con la Scozia, Città del Capo e anche un viaggio oceanico verso il Nuovo Mondo (che Moore chiama “un grande punto di svolta nella saga”) all’orizzonte la stessa impostazione di questa storia epica cambierà.
Certamente, una riunione è sicuramente nel destino dei nostri amanti senza tempo preferiti, anche se potrebbe volerci un poco. L’unica domanda è se ancora proveranno gli stessi sentimenti dopo una lontananza così lunga. Ma il vero amore non muore mai, giusto?

Traduzione di Iolanda
[x]

martedì 11 luglio 2017

Bees: Visite con sorpresa

“Tutto comincia in media res e se sei fortunato finisce anche in questo modo.” 
Roger deglutì e sentii il movimento della sua laringe sotto le mie dita. La pelle della gola era fredda, e liscia dove l’avevo presa, anche se potevo sentire il piccolissimo pizzicore della barba strofinare la mia nocca, proprio sotto la sua mascella. Era tardi, potevo sentire Brianna e Fanny sbattere cose mentre la cena era in corso.
“Questo è quello che ha detto il dottor McEwan?” chiesi curiosa. “Cosa voleva dire con questo, mi chiedo?”
Gli occhi di Roger erano chiusi - la gente normalmente chiudeva gli occhi quando la esaminavo, come se avessero bisogno di preservare quanta privacy potevano - ma a quel punto, li aprì, un verde intenso, acceso dal sole al tramonto che entrava attraverso la mia finestra senza vetri.
“Gliel’ho chiesto. Ha detto che niente comincia o si ferma mai veramente, per quanto poteva vedere. Che la gente pensa che la vita di un bambino cominci alla nascita, ma chiaramente non è così…puoi vederlo muoversi nel grembo, e un bambino che arriva troppo presto spesso vivrà per breve tempo, e puoi vedere che è vivo in tutti i sensi, anche se non può continuare a vivere."
Ora io avevo chiuso gli occhi, non perchè trovassi lo sguardo di Roger inquietante, ma per concentrarmi sulle vibrazioni delle sue parole. Spostai la presa sulla sua gola un po’ più in basso.
“Be’, ha abbastanza ragione su questo,” dissi immaginando l’anatomia della gola mentre parlavo. “I bambini sono nati già funzionanti, per così dire. Tutti i loro processi - eccetto il respir - funzionano molto prima della nascita. Ma questa è ancora un’osservazione piuttosto criptica.”
“Si, lo era.” Deglutì ancora e sentivo il suo respiro, caldo sul mio avambraccio nudo. "L’ho pungolato un po’, perché lui evidentemente lo aveva inteso come una spiegazione, o almeno il meglio che potesse dare come spiegazione. Non penso che tu possa descrivere cosa fai veramente quando guarisci qualcuno, vero?”
Sorrisi a quelle parole, senza aprire gli occhi.
“Oh, potrei applicarmici con entusiasmo. Ma c’è un errore implicito, io non guarisco effettivamente le persone. Loro si guariscono da soli. Io...li supporto.”
Un suono che non era proprio una risata fece fare alla sua laringe un complicato doppio movimento su e giù. Io -pensai- potevo sentire una leggera concavità sotto il mio pollice, dove la cartilagine era stata parzialmente schiacciata dalla corda. Misi l’altra mano sulla mia gola, a confronto.
"Questo effettivamente è quello che ha detto lui…Hector McEwan, penso. Ma lui guariva le persone; gliel’ho visto fare.”
Le mie mani lasciarono le nostre gole e aprii di nuovo gli occhi.
“Quando?” Chiesi, un piccola scintilla di curiosità si era accesa improvvisamente alle sue parole. “Chi ha curato? E cosa più importante – cosa ha fatto?”
Roger sorrise un poco, come se stesse ricordando qualcosa con affetto, ma non senza dolore.
“Il mio...em..non sono sicuro di come chiamarlo. Voglio dire, in effetti lui era...è…il mio cinque volte bisnonno. Ma – era abbastanza vicino alla mia età quando noi, em, ci siamo incontrati, e lui...” Mi guardò direttamente, e alzò un palmo, indifeso, ma divertito. “Be’, a volte, lui era - non esattamente un amico - forse più come un cugino. Poi ancora…” Mise le dita sullo sfregio sulla sua gola. “È stato quello che mi ha fatto impiccare.”
“Cosa?” Lo guardai fisso. “James MacQuiston?”. Pensavo che questo fosse il nome dell’uomo che aveva denunciato Roger al Governatore Tryon come uno dei cospiratori dei regolatori e fatto impiccare.
“Una specie di malinteso,” disse Roger, ridendo davvero. “ e una specie di pseudonimo, anche. Il suo vero nome e William Buccleigh MacKenzie.”
“William…” Questo nome fece suonare un campanello, certamente, ma chi…? Poi il penny cadde. “No! tu non intendi…”
“Oh, si,” disse ironicamente. “Il figlio di Geillis Duncan e Dougal MacKenzie.”
“Gesù Cristo di un Roosevelt.”

Traduzione di Iolanda

lunedì 10 luglio 2017

Outlander al ComicCon di San Diego

È ufficiale, il gruppo di Outlander, lo show portante della Starz tornerà al Comic-Con di San Diego questo mese!
Sam Heughan (Jamie Fraser) e Caitriona Balfe (Claire Fraser) presenteranno un panel di Outlander con tutti i protagionisti previsto per le 17.00, il 21 luglio nella sala 20. Ad unirsi alla coppia al Centro Congressi di San Diego ci saranno anche Tobias Menzies (Black Jack Randall / Frank Randall), Sophie Skelton (Brianna Randall), Richard Rankin (Roger Wakefield), il produttore esecutivo Ronald D. Moore, la produttrice esecutiva Maril Davis e l'autrice Diana Gabaldon.
A moderare la discussione sulla stagione 3, la Starz ha reclutato l'attrice / ballerina e grande fan Jenna Dewan Tatum.
I fan avranno anche la possibilità di avere degli autografi delle star di Outlander al Comic-Con: Starz ha programmato una sessione di autografi con il cast nel suo stand, n. 4029, il 22 luglio. Le persone che visiteranno lo stand di Starz giovedì e venerdì potrano partecipare ad una lotteria per avere la possibilità di vincere un posto alla sessione degli autografi di Sabato.
E il 21 luglio alle 13:45, Rankin sarà uno dei sei uomini del panel Brave New Warriors di EW nella sala 20. Sarà accompagnato da Rodrigo Santoro di Westworld, Ricky Whittle di American Gods, David Harbour di Stranger Things, Christopher Meloni di Happy e Colin O 'Donoghue di ONCE, per discutere dei loro personaggi, incontrare i fan e parlare degli alti e bassi della loro carriera di Hollywood.

[x]

domenica 9 luglio 2017

Q&A con Sam Heughan

Sam Heughan ha ritagliato un po' del suo tempo per dedicarlo ai fan rispondendo alle loro domande su twitter...ecco le sue risposte:

Buon anniversario del casting di Jamie. Hai i diritti dei nastri dell'audizione? Se sì, li condividerai con noi fan di Outlander?
In realtà li ho visti di recente. Gabs (Diana Gabaldon) me li ha mandati. Inquietante...Jamie con i capelli neri!


Ciao Sam! Ci sono degli stunt o scene d'azione per te nel nuovo progetto? 
E' un 'action commedy'. Adoro gli stunts

Una parola per descrivere Jamie nella terza stagione
E' solo JAMMF

Verrò al ComicCon, mi tieni un posto al panel?
Devi chiedere a Jenna Devan Tatum (moderatrice del panel)

E' vero...che ti sei tagliato i capelli?
Forse si o forse no. Magia da film?!

Come passi il tempo durante le lunghe ore di volo, dormendo/leggendo/studiando i copioni?
Dormendo. E' una grande opportunità per recuperare. E magari con un bel bicchierino...

Terrai un altro evento Barbour a New York?
Ci sto lavorando. Non vedo l'ora che vediate la mia collezione autunno-inverno di quest'anno

Hai in programma qualcosa d'altro oltre allo spy movie?
Tantissimi progetti in diversi campi, eccitante ma difficili da organizzare

Tweet non disponibile, ma in base alla risposta, si capisce che è stato chiesto se Sam avesse intenzione di restare/tornare in Sud Africa
Volevo restare; l'avevo anche programmato, ma sono dovuto partire. Ho visto solo zebre (fico) e antilopi (che sono entrate anche nel nostro set!)

Hai parlato con Caitriona Balfe di recente?
Chi? ;)

Basta partite di tennis con Caitriona Balfe? Non pioi imbrogliare la prossima volta.
Ping Pong? la lascerò vincere

Che accento stai usando per lo Spy Movie?
Ungherese


Cosa vorresti proprio adesso?
Sorseggiare un April Spritz, mmmm

Hai avuto il mal di mare durante le riprese della terza stagione?
Veramente no...ma dover fingere e vomitare le uova crude parecchie volte metterebbe chiunque a dura prova!
(membro della crew) pfff, ne ha sofferto. Chiedetelo al secchio sul ponte, lui racconta una storia diversa...
Non interpretavi tu il secchio?

Mi piacerebbe sentirti leggere un audiobook? l'hai mai considerato?
Già fatto (Sam ha letto 'The Fiery Trial' di Cassandra Clare)


Il tuo primo pensiero quando sei entrato nel cast di Outlander nei panni di Jamie Fraser?
Ero sopraffato dalla gioia e non avevo realizzato quale bellissima avventura serebbe stata. Sono molto molto fortunato

Com'è lavorare con Kate MacKinnon?
E' così divertente e simpatica. Davvero una professionista

Zuppa di tartaruga o tipografia?
Aspetta e vedrai...

Hai mai preso in considerazione un'avventura con Bear Grylls?
Dove devo iscrivermi?

Anche la prossima campagna Barbour avrà un cucciolo? Non hai mai pensato di prenderne uno?
Ci sto provando...mi piacerebbe averne uno.

Qualche ferita o incidente durante lo Spy Movie?
Nulla di grave. Rischi del mestiere.
 
Ti piace Star Wars?
Preferisco Star Trek

Sai fare una verticale?
Veramente sto ancora imparando, ma attualmente no, sono una schiappa. A meno che non sia contro un muro...

Pronto per il Comic Con?
Non vedo l'ora! Sono davvero eccitato

Sei mai stato geloso di Caitriona Balfe?
Sono tipo, sempre ja-louse (gioco di parole con jalous e (ja)louse -pidocchio)

Ballerai all'evento del My Peak Challenge?
Chi lo chiede? Io sto ballando...

Hai mai interpretato Shakespeare?
L'ho fatto in passato e mi piacerebbe tornare sul palco

Penso che staresti bene in Game of Thrones...ci staresti?
Quale personaggio? E possono girare in Scozia?

Cibo che sogni?
Proprio adesso sto sognando il messicano. Un margaritas

Hai mai pensato che il My Peak Challenge avrebbe raggiunto così tante persone nel mondo come sta facendo ora? cosa ne pensi? 
Ne sono così felice, per i progetti di ricerca che abbiamo finanziato e la comunità e il sostegno che le persone si danno l'un l'altra. C'è ancora da fare!!!

Se potessi partecipare ad un reality show, quale sarebbe?
The Bachelorette
Steven Cree sarebbe molto geloso, a meno che non segliessi lui
Troppa calma da Mr Cree stasera...sono sospettoso

Quando inizierai le riprese della quarta stagione?
Quest'autunno

L'acqua era davvero così fredda quando ti sei dovuto nascondere nel fiume?
MOLTO fredda...ehm

Hai guardato Valbo in tv?
Ho adorato vederlo in difficoltà


Grazie Sam per essere sempre così gentile.
No grazie a voi che siete meravigliosi. Sono molto fortunato

Ok, devo andare! Mi dispiace! Ho la sveglia molto presto domani mattina. Grazie per le domande, ne farò un altro sulla strada per il comic con! E' stato bello sentirvi tutti. Buona notte!

Niente Anne Kenney per Outlander S4

La stagione 4 di Outlander potrebbe non essere buona con le prime 3 ; il principale  sceneggiatore annuncia la sua uscita.
 
Outlander potrebbe non essere più lo stesso poichè perde una sceneggiatrice di primo piano con l’annuncio da parte di Anne Kenney del suo abbandono.
La sceneggiatrice principale di Outlander ha annunciato il suo abbandono proprio prima della premiere della stagione 3 e l’inizio della produzione della 4. La partenza improvvisa del principale autore della serie sta causando preoccupazione tra i followers dato che il successo della nuova stagione senza di lei potrebbe non essere grande come quello delle precedenti.
La scrittrice principale di Outlander e co-produttore esecutivo, Anne Kenney, recentemente ha cominciato dai social media di lunedì ad annunciare il suo ritiro. Kenney ha scritto su Twitter quanto la stagione 3 sia incredibile, ma ha rivelato che sarebbe stata la sua ultima. A quanto pare l’autrice sta cercando di realizzare progetti più grandi dato che scrive di andare avanti per affrontare nuove sfide. 

Con l’uscita della nota scrittrice dal team di Outlander, molti sono preoccupati che la nuova stagione potrebbe non essere buona come le prime tre. Anne Kenney è stata una delle colonne portanti dello show e ha indiscutibilmente portato la serie sui viaggi del tempo verso il suo grande successo. È stata la persona dietro l’episodio più iconico dell’show “Il matrimonio” dove Jamie Fraser e Claire Randall consumano il loro matrimonio.
A seguito del suo ritiro, molti fans della serie Starz hanno espresso le loro preoccupazioni sui social media. Anne Kenney, tuttavia, ha promesso ai fan di Outlander che la stagione 4 comprenderà autrici donne che saranno ugualmente brave. Inoltre, Kenney ha accennato che la nuova squadra ha già cominciato a scrivere la nuova stagione
La stagione 3 di Outlander ha già concluso le riprese il mese scorso e Diana Gabaldon ha rassicurato che la serie basata sul libro “Voyager” è la migliore. Ha detto anche che la stagione sarà caratterizzata dal più grande set mai realizzato in Sud Africa.
La stagione che partirà da settembre vedrà le vite separate di Jamie e Claire. È stato già rivelato che la coppia si sforzerà di capire come andare avanti mentre ciascuno vive nella sua epoca fino a che Claire trova un modo per tornare indietro da Jamie.

Traduzione di Iolanda
[x]

lunedì 26 giugno 2017

Outlander, 3 volte su Entertainment Weekly!

In previsione del debutto della terza stagione di Outlander, EW dedicherà la sua terza copertina al drama targato Starz nel mese di Settembre. Oltre ad offrire uno sguardo esclusivo al dietro le quinte della produzione che si è svolta in Sudafrica all'inizio di quest'anno, verrà rilasciata anche una nuova serie di ritratti che siamo sicuri vi faranno avere le palpitazioni.
E questo non è tutto ciò che EW ha in mente per la terza stagione, basata su Voyager, il terzo libro della saga di Diana Gabaldon, Outlander. Richard Rankin, che interpreta Roger Wakefield nella serie, seguirà le orme di Sam Heughan partecipando al panel annuale degli Brave New Warriors della rivista il 21 luglio al Comic-Con di San Diego.
La nuova stagione inisierà subito dopo che Claire (Caitriona Balfe) ha attraversato le pietre per tornare alla sua vita nel 1948, dove dà alla luce la figlia di Jamie (Sam Heughan), Brianna (Sophie Skelton) e cercherà di tenere in piedi il matrimonio con il primo marito, Frank (Tobias Menzies). Nel XVIII secolo, Jamie soffre per le conseguenze della storica battaglia di Culloden, nonché della perdita di Claire.

sabato 24 giugno 2017

Bees: Fratelli

Il tenente Hanson lanciò una veloce occhiata alle sue spalle e abbassò la voce. “Il generale è stato colpito due giorni fa, mentre lanciava la sua cavalleria tra due batterie, ma -”
“Guidava una carica di cavalleria…contro i cannoni?” Evidentemente il Tenente Hanson non aveva abbassato la voce abbastanza, perchè la domanda venne da William, che cavalcava dietro. Sembrava incredulo e leggermente divertito, e Bree si girò indietro e lo guardò in modo truce.
Lui ignorò l’occhiataccia, ma spronò il suo cavallo verso il mulo di Hanson. Il tenente stava trasportando la sua bandiera bianca, e a questo si mosse istintivamente, puntandola verso William alla maniera di una lancia da torneo.
“Non intendevo insultare il generale,” disse William gentilmente, alzando una mano in una difesa distratta. “Sembra una manovra molto impetuosa e coraggiosa.”
“Si,” replicò brevemente Hanson. Alzò un poco la bandiera e girò le spalle a William, lasciando fratello e sorella a cavalcare fianco a fianco, John Cinnamon che si muoveva dietro. Bree diede a William uno sguardo a occhi stretti che gli suggerì vivamente di tenere la bocca chiusa. La guardò per un momento, poi si raddrizzò e assunse un’espressione di angelica rettitudine, le labbra strette.
Lei voleva ridere quasi quanto voleva colpirlo con qualcosa di appuntito, ma non avendo una sua bandiera bianca, decise per uno sbuffo sonoro.
À vos souhaits (Dio vi benedica),” disse Mr Cinnamon educatamente dietro di lei. William sbuffò.
Merci,” disse lei, “e benedica voi.” Non dissero più nulla fino a che arrivarono pochi minuti dopo ai confine della città. Un piccolo gruppo di giubbe rosse inglesi era di guardia alla fine della strada, al riparo dal fuoco di artiglieria dietro una barricata di carri e materassi messi di lato. Un bollitore da campo stava bollendo su un piccolo fuoco, e il profumo di caffè e pane tostato gli fece venire l’acquolina.
Lei doveva aver fissato affamata il gruppetto uomini che mangiavano vicino al fuoco, perché William spinse il cavallo più vicino e mormorò: "Ti procurerò del cibo appena raggiungeremo il campo.”
Lei lo guardò e annuì in ringraziamento. Non c’era niente di divertito o spontaneo nei suoi modi ora. Sedeva rilassato sulla sella, le redini lente in mano mentre il Tenente Hanson parlava con la giubba rossa al comando, ma i suoi occhi non lasciarono mai i soldati britannici.

Traduzione di Iolanda

martedì 20 giugno 2017

Si avvicina la data della S3

I fans potrebbero calcolare la data della premiere della terza stagione di Outlander?

I fans dello show televisivo Outlander hanno speculato molto sulla possibile data della messa in onda della S 3...e potrebbero aver colpito nel segno.
La Starz, il canale televisivo americano che produce Outlander negli Stati Uniti, potrebbe dato un grande suggerimento ai fans senza neanche rendersene conto.
Quello che sappiamo finora ...
1) Starz ha confermato che la terza stagione di Outlander andrà in onda nel settembre 2017

2) Le repliche delle stagioni uno e due sono attualmente disponibili sul canale Starz e termineranno venerdì 15 settembre
3) Outlander dovrebbe venir spostato alla prima serata di domenica una volta che tornerà con la terza stagione per assestarsi con il palinsesto degli altri show originali targati Starz.

4) Anche se Outlander potrebbe cominciare subito dopo le repliche il 17 settembre, è molto improbabile che vogliano fare concorrenza agli Emmy di quest'anno.
A che punto siamo quindi? Resta solo una settimana  in settembre dopo gli Emmys, è chiaro ai fans che la terza stagione di Outlander probabilmente avrà la sua premiere domenica 24 settembre.
...ma ancora non c'è alcuna data ufficiale! 
[x]

domenica 18 giugno 2017

L'ultimo giorno delle riprese della S3

La faida su twitter in tema di sederi tra le star di Outlander Sam Heughan e Caitriona balfe è esilarante.

Mentre la lunga astinenza da Outlander finirà a breve, i protagonisti della terza stagione di Outlander Sam Heughan e Caitriona Balfe sicuramente sanno come stuzzicare i fan con la loro recente divertente faida su Twitter. La coppia televisiva ha apparentemente buttato là qualche indizio su ciò che gli spettatori possono aspettarsi dalla prossima stagione, in particolare il molto amato fondoschiena dell'attore.
È innegabile che la serie di successo della Starz ha guadagnato milioni di spettatori in tutto il mondo. Con la sua meravigliosa storia, molti seguono ogni episodio ed aspettano con impazienza il ritorno della terza stagione. Non solo la storia ha portato un'orda di appassionati, ma il talento eccezionale e la chimica di Heughan e della Balfe hanno anche portato ad una crescente visione dello spettacolo.
Diana Gabaldon ha elogiato il lavoro di Sam Heughan e Caitriona Balfe nella scena della tipografia!
Il resto del cast e della troupe è abbastanza geniale da seguire molto da vicino i libri di Diana Gabaldon. Infatti, l'autrice americana è orgogliosa del lavoro che la squadra sta facendo nel portare le sue storie alla vita. Ha già rassicurato i suoi devoti lettori che lo spettacolo televisivo è rimasto fedele ai libri, anche se ci sono piccoli cambiamenti in quanto è difficile rendere un libro in episodi.
Nel suo recente post di Twitter, la Gabaldon ha parlato della scena molto attesa della tipografia e ha dichiarato di essere contenta di quello che hanno girato. Quella certa scena tanto attesa sarà caratterizzata dall’appassionata riunione di Jamie e Claire dopo essere stati separati per venti anni.
Le sue osservazioni hanno dato il via ad una conversazione interessante alla quale si sono uniti Sam Heughan e Caitriona Balfe. Lo scozzese ha mormorato: "Oh noi lo speriamo!" La Gabaldon ha poi sollevato gli animi dicendogli: "Oh, vi siete fatti davvero un gran sedere su quella scena ... e si vede". Appare chiaro che l'autrice riconosca sia a Heughan che alla Balfe un grande impegno nell’interpretare i personaggi. Meravigliosamente, il suo commento ha regalato ai fan della coppia televisiva una divertente faida su Twitter in tema di "sederi".


Gli scambi su Twitter tra Sam Heughan e Caitriona Balfe sui loro fondoschiena sono spassosi!
L'interprete di Jamie Fraser e la sua co-protagonista si sono davvero divertiti ieri su Twitter. Tutto è iniziato quando Heughan ha risposto al post della Gabaldon sulla scena della tipografia, che diceva di averli visti farsi un gran sedere per quella scena. Heughan ha risposto scherzosamente: "Aspetta ... tu vedi i nostri sederi?" – post al quale la Balfe ha immediatamente replicato: "Nessuno vuole vedere il tuo sedere ..."
Sam Heughan e Caitriona Balfe hanno continuato a discutere con una serie di commenti e emoji e tutti si sono scatenati. Ecco il loro straordinario e divertente botta e risposta su Twitter sui loro fondoschiena.

Traduzione di VeroNica
[x]

...sempre dall'ultimo giorno di riprese 😆
(via Caitriona Balfe& Sam heughan)




Un post condiviso da Italian Outlanders (@outlander_world) in data:

giovedì 15 giugno 2017

A Fugitive Green: Parigi 1744

Aveva lanciato più di uno sguardo a Mr Fraser quando lui se ne andò mezz'ora più tardi, regalandogli un sorriso mentre prendeva il pacco contenente Frederick e le fragole per la colazione dell'insetto. Poi si piegò ancora una volta sotto l'arco, il sole del pomeriggio scintillava sui suoi luminosi capelli, e se ne andò. Lei stava fissando la porta vuota.
Anche suo padre, uscito dalla stanza sul retro, la guardava, non senza simpatia.

Mr. Fraser? Non ti sposerà mai, mia cara - ha una moglie, ed è una donna piuttosto straordinaria anche. Comunque, anche se è un ottimo agente, non ha lo scopo che vorresti. E' interessato solo agli Stuart; i giacobiti non serviranno mai a niente."
Senza aspettare, si voltò e si diresse verso il quadro cinese.
Una moglie. Straordinaria, eh? Nonostante la parola "moglie" fosse innegabilmente un pugno nello stomaco, il successivo pensiero di Minnie fu che non doveva necessariamente "sposare" Jamie Fraser. E per quanto riguardava l'essere straordinari, poteva lei stessa dare a un uomo un colpo bello forte nelle palle. Si avvolse un boccolo del colore del grano maturo attorno ad un dito e se lo sistemò dietro l'orecchio.
...collegato ad un altro estratto

martedì 13 giugno 2017

Outlander S3 e la reunion di Jamie&Claire

Dovremo aspettare un po' per rivedere di nuovo Jamie e Claire insieme

L’astinenza da Outlander potrà anche finire in meno di tre mesi, ma questo non significa che i fan di Outlander vedranno la loro coppia preferita tornare insieme alla ripresa dello spettacolo.
Outlander ci ha lasciato con Claire (Caitriona Balfe) e Jamie (Sam Heughan) separati da 200 anni di storia. Claire è tornata negli anni '40 prima della battaglia di Culloden per proteggere il loro nascituro, mentre Jamie è tornato a combattere con i suoi uomini e, presumibilmente, andrà incontro alla morte.
Ci sono voluti venti anni perché Claire scoprisse che Jamie era riuscito a sopravvivere alla sanguinosa battaglia. Ha chiuso il finale della seconda stagione dichiarando a sua figlia Brianna (Sophie Skelton) ormai adulta che devono tornare indietro per trovare Jamie. Purtroppo la ricerca di Jamie non sarà così facile.
"Li terremo separati per un po'", ha anticipato il produttore esecutivo Ron Moore a TVGuide durante l'ATX Television Festival di Austin.
La separazione di Claire e Jamie coincide con la situazione che si evolve nel terzo libro della serie Outlander di Diana Gabaldon, su cui si basa lo spettacolo. Moore ammette che sono stati fatti alcuni cambiamenti strutturali alla storia, ma riunire Claire e Jamie proprio fin da subito non è uno di questi.
"La maggior parte dei grandi eventi sono nella stagione, ma probabilmente li riorganizzeremo e li presenteremo in maniera leggermente diversa", ha detto Moore. "Il terzo libro è una narrazione pulita, a differenza del secondo che è stato un racconto molto complicato. E’ andata avanti con la storia di Jamie per un lungo periodo di tempo per vedere poi inserirsi Claire".
L'inizio della stagione racconterà molto della storia di Claire con Frank (Tobias Menzies) a Boston dopo che è tornata attraverso le pietre alla fine della seconda stagione.
"Una delle cose che volevamo fare era parlare di ciò che anche Claire ha fatto in questi venti anni", ha detto Moore. "Il modo in cui abbiamo strutturato la stagione vi permetterà di seguire entrambe [la vita di Jamie e di Claire] allo stesso tempo".
Questa può sembrare una notizia terribile per alcuni fan, ma per fortuna Claire avrà un aiuto per trovare la sua strada di ritorno verso Jamie. Brianna e Roger (Richard Rankin) saranno lì per aiutarla a capire cosa ha fatto Jamie in Scozia dopo aver scampato la battaglia. Aiutare Claire contribuirà anche ad avvicinare i due giovani piccioncini.
"La relazione di Brianna e Roger ha a che fare con i loro rapporti reciproci, ma anche con l’aiutare Claire a scoprire che [Jamie] è sopravvissuto a Culloden - cosa gli è successo e la ricerca di Jamie nella storia, sviluppando allo stesso tempo il loro rapporto", ha detto Moore.
Almeno ci sarà un po’ di romanticismo nei primi episodi della terza stagione?
Outlander ritorna su Starz questo settembre.


Traduzione di VeroNica

venerdì 9 giugno 2017

Bees: farfalle e girasoli

Brianna non riusciva a decidere se dipingere Angelina Brumby fosse più simile a cercare di catturare una farfalla senza retino o starsene tutta la notte vicino ad una pozza d'acqua ad aspettare che qualche animale selvaggio apparisse per qualche secondo, lasso di tempo in cui si sarebbe potuto -con un po' di fortuna- scattare una foto.
"Cosa non darei per avere la mia Nikon adesso..." mormorò in un soffio. Oggi era il primo giorno dei capelli. Angelina aveva passato quasi due ore tra le mani del parrucchiere più popolare di Savannah, dopo di che ne era finalmente uscita con una nuvola di riccioli e boccoli sistemati con cura, tutti imbellettati a dovere e ben decorati da una dozzina di brillantini messi a caso. Tutta la costruzione era così imponente che dava l'impressione che Angelina stesse portando un proprio temporale personale, completo di lampi.
L'idea fece sorridere Brianna, e Angelina, che l'aveva guardata piuttosto apprensiva, si affrettò a parlare.
"Vi piace?" Chiese con speranza, toccandosi con cautela la testa.
"Certo", disse Bree. "Ecco, lasciatemi..." Perché Angelina, incapace o restia a piegare la testa per poter guardare, stava per scontrarsi con la piccola piattaforma su cui era posta la sedia della posa.
Una volta sistemata, Angelina divenne la solita, loquace e distratta - e con le mani sempre in movimento- che girava la testa, faceva costanti domande e speculazioni. Ma se era difficile catturarla su tela, era anche affascinante da guardare, e Bree era costantemente divisa tra l'esasperazione e il fascino mentre cercava di catturare qualcosa della farfalla senza doverle sistemare un fermaglio sul torace per farla stare ferma per altri cinque minuti.
Aveva avuto qualche giorno con Angelina, e ora aveva messo sul tavolo un vaso di girasoli, con la precisa istruzione che Angelina doveva fissare lo sguardo su questo e contarne i petali. Poi girò una clessidra da due minuti e disse alla sua datrice di lavoro di non parlare o muoversi finché il vetro non si fosse svuotato.

Custom of the Army: Battaglia di Quebec

I francesi non sono l'unica cosa a cui stare attenti:
Raddrizzandosi dalla murata, l’indiano incontrò gli occhi di Grey e sorrise.
“State attento, inglese” disse, con una voce dal notevole accento francese, e raggiungendolo, fece scorrere le sua dita quasi per caso attraverso i capelli sciolti di Grey. “Il vostro scalpo sembra buono per la cintura di un Huron.”
Questo fece ridere tutti I soldati dalla barca, e l’indiano, ancora sorridendo, si voltò verso di loro.
“Non sono così meticolosi, gli Abenaki che lavorano per i Francesi. Uno scalpo e uno scalpo – e i francesi pagano bene per uno, non importa il colore.” Annuì in maniera affabile al granatiere, che aveva smesso di ridere. “Voi venite con me.”


Highlanders
Una granata colpì il terreno a pochi metri di distanza e sentì un dolore acuto alla coscia; un frammento di metallo gli aveva lacerato i pantaloni, sporcandoli di sangue.
"Cristo," disse, rendendosi conto tardivamente che essere nelle vicinanze di una compagnia di granatieri non era una buona idea. Scosse la testa per schiarirsela e si allontanò da loro.
Sentì un suono familiare che lo fece sobbalzare per un attimo per la forza dei ricordi - forti grida nelle Highlands, piene di rabbia e furia. Gli Highlanders erano impegnati a lavorare con le loro grandi spade: vide due di loro apparire dal fumo, le gambe nude che sbucavano dai loro kilt inseguendo un branco di francesi in fuga e sentì una risata risalirgli nel suo petto ansante.

Traduzione di Iolanda

martedì 6 giugno 2017

Written in my Own Heart's Blood in edizione TEA

Finalmente anche la seconda parte dell'ultimo libro pubblicato della serie Outlander di Diana GabaldonPrigioniero di Nessuno uscirà in edizione TEA.
Il 15 Giugno arriverà in libreria il seguito di Legami di Sangue uscito il 1° Giugno.


Legami di Sangue:

autore: Diana Gabaldon
collana: TEADUE
dettagli: 534 pagine, libro - brossura
traduttore: Brovelli C.
su licenza di: Corbaccio
serie: La saga di Outlander
numero d'ordine serie: 15
ISBN: 9788850245239


Claire Fraser, l’affascinante viaggiatrice nel tempo protagonista della serie Outlander, si è ormai abituata alla vita dell’America nel Settecento e assiste con animo consapevole ai rivolgimenti che porteranno alla nascita degli Stati Uniti, anche se, nel 1778, agli occhi dei contemporanei, la situazione è ancora incerta. Washington ha costretto gli inglesi ad abbandonare Philadelphia e comincia a profilarsi l’indipendenza delle colonie, ma l’elemento veramente rivoluzionario nella vita di Claire è il ritorno dell’adorato marito Jamie, dato per morto, il quale scopre che Claire si è nel frattempo risposata con Lord John Grey, il suo più caro amico…
Intanto, nella Scozia del Ventesimo secolo, la figlia di Claire, Brianna, è disperata perché il primogenito Jem è stato rapito da un individuo determinato a scoprire il mistero del cerchio di pietre che fa viaggiare nel tempo. Il marito Roger si avventura nel passato alla disperata ricerca di Jem, senza sospettare che il bambino in realtà è più vicino nel tempo di quanto non creda…



Prigioniero di Nessuno:

autore: Diana Gabaldon
collana: TEADUE
dettagli: 664 pagine, libro - brossura
traduttore: Brovelli C.
su licenza di: Corbaccio
serie: La saga di Outlander
numero d'ordine serie: 14
ISBN: 9788850245093


Giugno 1778. Nell’infuriare della battaglia di Monmouth, che vede la vittoria definitiva dell’esercito guidato da George Washington, Claire Fraser viene ferita gravemente. Jamie, terrorizzato all’idea di perderla, non esita ad abbandonare la divisa di generale per restarle accanto durante la convalescenza. Ancora una volta insieme e innamorati più che mai, pur tra mille avversità, Jamie e Claire si trasferiscono Philadelphia, intenzionati a ricostruirsi una vita e determinati a trovare, insieme, un luogo da poter chiamare di nuovo, e forse per sempre, «casa». Intanto, nel Ventesimo secolo, Brianna comincia a pensare che il posto più sicuro per lei e i suoi bambini sia il passato, dove, forse, potrà ritrovare l’amato marito Roger. Ma viaggiare nel tempo con due bambini piccoli può essere molto rischioso… I pericoli e gli imprevisti per la famiglia Fraser e per i loro amici sembrano non finire mai. Tanti dolori e tante gioie, tante sorprese e tanti colpi di scena li attendono, prima di poter scrivere la parola fine a una tumultuosa avventura che supera il tempo, riscrive la storia e travolge il lettore.